Gabriella: “Sono un’altra persona grazie alla Paleo. Colite eosinofila e depressione addio!”

3 Giu

La mia storia è molto simile a tante altre storie di noi….Vita frenetica, stressante, lavoro, casa, figli da ormai un bel pò di anni, e la vita che non è stata sempre facile e con vicissitudini abbastanza pesanti dal punto di vista affettivo ed umano.
Queste vicende nel tempo hanno portato, sembra strano, ad un aumento del mio peso, uno stato depressivo che altalenava nel tempo, a volte alle stelle, a volte alle stalle, e tutto questo lo dovevo affrontare facendo un lavoro molto impegnativo in ospedale e sul territorio come infermiere di pronto soccorso e 118. Non nascondo che ci sono stati momenti della mia vita in cui ero un automa non mi sentivo più persona intesa come persona che sente, che vive e che ha delle reazioni positive o negative.
Tutto ciò raggiunge il culmine nell’estate 2009 dove inizio ad avere una diarrea dopo aver fatto una terapia antibiotica per una infezione delle vie urinarie e quindi comincio ad assumere fermenti lattici e antidiarroici senza nessun beneficio: le scariche variavano dalle 10 alle 12 al giorno, ininterrottamente senza darmi tregua…..fino a che a settembre, il medico in malo modo dopo vari tentativi di far cessare questo disturbo, mi suggerisce una colonscopia dalla quale emerge che ero affetta da COLITE EOSINOFILA (disturbo dovuto ad allergia ad eccipienti e conservanti che li ritroviamo DAPPERTUTTO). Immaginate come mi possa essere sentita, mi sono detta “e come faccio a stare bene???non ho via d’uscita” e così infatti è stato…..una disfatta. Per il primo mese successivo alla colonscopia mi sono affidata ad un gastroenterologo che mi ha fatto fare cortisone per mettere a riposo l’intestino e rigenerare la flora e le pareti intestinali..e poi??? ero punto a capo ogni volta che assumevo alimenti che mi davano una maggiore irritazione piombavo di nuovo in periodi di diarrea e gonfiore addominale che mi faceva anche accumulare kg in più,rassegnandomi all’idea di dover vivere così! Naturalmente assumevo degli alimenti che pensavo mi facessero bene,come il latte e gli yogurt di soia, pasta in bianco, pane bianco, ma il problema continuava ad esistere.
Finchè nello svolgimento del mio lavoro, nel mese di febbraio 2013, al triage del pronto soccorso mi trovo a dover registrare un dottore di nome Andrea Luchi che giá conoscevo di vista: mi espone il motivo della sua presenza in p.soccorso e poi ci congediamo. Lo ritrovo sul social di fb e iniziamo a parlare di paleodieta ed io che sono curiosissima inizio a chiedergli chiarimenti e notizie in merito. Lui molto disponibile mi offre materiale e studi in merito consigliandomi anche di leggere il libro di Robb Wolf, La paleo dieta. Io vado a cercare gli studi antropologici e le indagini che sono state fatte sulle popolazioni dei nostri antenati circa l’alimentazione e mi sono convinta che non mi stava raccontando bufale.C’erano a mio parere solide basi sulle quali poter iniziare un modo nuovo di alimentarsi aiutando la nostra salute e di conseguenza prevenendo in modo naturale la maggior parte delle patologie dei nostri tempi, come malattie degenerative e neurologiche, ipertensione, ictus cerebri, infarti, ipercolesterolemia e trigliceridi elevati, diabete.
Ebbene io dopo solo 2 mesi di dieta paleo ho recuperato l’equilibrio intestinale, ho perso 8 kg e due taglie, ritrovando uno stato di benessere psico fisico che da ormai troppo tempo non avevo più…soltanto avendo degli accorgimenti sugli alimenti da mangiare e cosa acquistare e come cucinarli, non avendo restrizioni sulla quantità ma sulla qualità del cibo ed eliminando quegli alimenti “spazzatura” che danneggiano sia il corpo che la mente….paleodieta per sempre!
Grazie Andrea di avermi cambiato per sempre la vita!!! Buona vita a tutti!!!
Gabriella

Annunci

2 Risposte to “Gabriella: “Sono un’altra persona grazie alla Paleo. Colite eosinofila e depressione addio!””

  1. g2-0e8b4a65996cbf512755d4a6a8cf1ded 27/06/2013 a 13:00 #

    A me la paleo sta cambiando drammaticamente in meglio l’esistenza.
    Soffro da tanti anni di Hashimoto ma me l’hanno diagnosticata solo recentemente ( quando non mi alzavo più dal letto ) .
    Ad un certo punto , poichè non riuscivo a stare meglio, mi sono chiesta se quello che mangiavo c’entrasse qualcosa con la mia situazione ( l’Hashimoto è una patologia autoimmune che da molti medici viene erroneamente trattata come se fosse semplice ipotiroidismo ) e mi sono imbattuta in questo blog.
    Inizialmente ho trovato queste teorie ” curiose ” ( anche perchè ero vegetariana da 7 anni – e mi rimpinzavo di formaggio ) , poi mi sono interessata alle ricerche di Loren Cordain, mi sono letta un libro di Rob Wolf e mi sono resa conto che forse era la strada giusta.
    Ho rivoluzionato la dieta seguendo i dettami della paleo ( unica concessione un po’ di riso ogni tanto ) e le cose sono gradualmente cambiate in meglio ( e di quanto l’alimentazione sia cruciale ho avuto riscontro quando ho involontariamente mangiato del glutine – e non sono celiaca : sono tornati un bel po’ di sintomi per alcuni giorni tra cui diarrea, depressione, ansia e dolori articolari : un gran divertimento, insomma ) .
    A chi avesse l’Hashimoto consiglio caldamente di adottare questa dieta e – se presente su facebook – di iscriversi al gruppo chiuso ” Hashimoto’s 411 “( è anglofono ma c’è gente da tutto il mondo con prevalenza USA ) : troverà una miriade di informazioni e supporto per stare meglio e – guarda caso – la prima cosa che viene suggerita da coloro che sono affetti da questo problema è di eliminare il glutine e di passare alla paleo ( poi c’è tutto un discorso sulla levoxitorina e sulla tiroide secca, ma è altra cosa e qui si parla di alimentazione ) .
    Anzi ! Molti inizialmente seguono una paleo ancora più stretta che si chiama AIP .

    Ringrazio il dottor Luchi per questo blog : per me è stato illuminante.

    • Andrea Luchi 27/06/2013 a 20:52 #

      Mi fa piacere di avere avuto una piccola parte nella tua rinascita. Complimenti! In gamba…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: