Tag Archives: autoimmunità

Malattie autoimmuni e alimentazione

23 Feb

La malattie auto-immuni (AI) sono tra le malattie più diffuse al mondo. La loro frequenza è seconda soltanto alle malattie cardiovascolari e ai tumori. Tantissime persone hanno una qualche malattia AI, e sono soprattutto donne, che rappresentano circa i 3/4 dei malati di malattie AI. Le malattie AI si manifestano quando il nostro sistema immunitario attacca certi organi del nostro corpo credendo che siano elementi estranei e pericolosi: in sostanza non distingue più tra gli “abusivi” e gli “inquilini regolari”, attaccandoli entrambi.

Ecco un elenco delle principali patologie auto-immuni:

  • Morbo di Chron
  • Colite ulcerosa
  • Celiachia
  • Diabete di tipo I
  • Malattia di Graves
  • Lupus Eritematosus
  • Psoriasi
  • Scelosi Multipla
  • Alopecia areata
  • Spondilite anchilosante
  • Tiroidite di Hashimoto
  • Orticaria autoimmune
  • Vitiligo
  • Sclerodermia
  • Uveite
  • Artrite reumatoide

Un ricercatore di origine italiana, Antonio Fasano, che lavora in America ed è uno dei massimi esperti mondiali di celiachia pensa che alla base di molte malattie AI vi sia una triade di fattori:

  1. Un fattore scatenante ambientale
  2. Un intestino “permeabile” (leaky gut)
  3. Una predisposizione genetica

Concentriamoci sulla permeabilità intestinale. Con questo termine si intende un intestino che non è più una salda barriera contro le sostanze dannose che popolano il nostro tubo digerente, ma diventa in qualche modo permeabile, allarga le maglie, permettendo l’ingresso nel sangue di sostanze, batteri, tossine che dovrebbero stare lontano dal torrente circolatorio.

La permeabilità intestinale aumentata spesso è dovuta all’assunzione di alimenti che danneggiano la membrana intestinale. Uno dei primi cibi responsabili di questo è il grano. Il grano contiene varie sostanze come la Gliadina, la WGA e la T-lp che interagendo con i recettori intestinali mettono in moto una serie di eventi che aumentano la permeabilità intestinale.

Ma non è solo il grano ad essere problematico quando si parla di intestino permeabile. Altre sostanze possono danneggiare il nostro apparato digerente. Ad esempio le Lectine. I cereali e i legumi come sappiamo sono ricchi di lectine. In caso di malattie autoimmuni sarebbe quindi bene provvedere ad eliminare cereali e legumi per evitare di ingerire sostanze dannose per l’intestino.

Anche le patate e i pomodori contengono lectine pericolose, quindi se avete una malattia autoimmune potrebbe non essere una cattiva idea eliminare o ridurre questi due alimenti. Patate e pomodori fanno parte della famiglia delle Solanacee, insieme a peperoni, peperoncino, melanzane. Patate e pomodori contengono inoltre delle sostanze note come Saponine, e anch’esse  possono alterare la permeabilità intestinale. Saponine che si trovano anche nei legumi  e nella soia. Il vegetale più ricco di saponine è il germoglio di erba medica. Nei pomodori il livello si saponine aumenta con l’immaturità del pomodoro. Più il pomodoro è verde più contiene saponine. Quindi qualche fettina di pomodoro maturo in una insalata probabilmente non causano eccessivi problemi, ma se avete una malattia autoimmune mangiare grandi quantità di pomodori non è una buona idea. Nel peperoncino invece abbiamo la Capsaicina una sostanza anch’essa che aumenta la permeabilità intestinale.

Non esistono ancora studi definitivi, con grandi numeri che indichino l’assunzione di questi alimenti come sicuramente problematica nei soggetti con malattie AI. Sappiamo però che patate, pomodori, melanzane, peperoncino, cereali, legumi e soia contengono sostanze che sono potenzialmente dannose per l’intestino. Se abbiamo una malattia AI può valere la pena di provare a eliminare questi cibi e vedere se i sintomi migliorano o regrediscono col tempo. E’ un tentativo ragionevole da fare. Non costa nulla perchè poi si possono sempre reintrodurre se non si ottengono gli effetti sperati: ma i benefici possono essere spettacolari.

 

Modulation of immune function by dietary lectins in rheumatoid arthritis.

Cordain L, Toohey L, Smith MJ, Hickey MS.

Br J Nutr. 2000 Mar;83(3):207-17. Review.

 

Am J Pathol. 2008 Nov;173(5):1243-52. Epub 2008 Oct 2.

Physiological, pathological, and therapeutic implications of zonulin-mediated intestinal barrier modulation: living life on the edge of the wall.

Fasano A.

Source

University of Maryland School of Medicine, Mucosal Biology Research Center, Health Science Facility II, Baltimore, MD 21201, USA. afasano@mbrc.umaryland.edu

 

Sci Am. 2009 Aug;301(2):54-61.

Surprises from celiac disease.

Fasano A.

Source

Mucosal Biology Research Center, University of Maryland School of Medicine, MD, USA.

 

Effects of saponins and glycoalkaloids on the permeability and viability of mammalian intestinal cells and on the integrity of tissue preparations in vitro.

Gee JM, Wortley GM, Johnson IT, Price KR, Rutten AA, Houben GF, Penninks AH.

Toxicol In Vitro. 1996 Apr;10(2):117-28.

Antinutritional properties of plant lectins.

Vasconcelos IM, Oliveira JT.

Toxicon. 2004 Sep 15;44(4):385-403. Review.

 

Effects of some purified saponins on transmural potential difference in mammalian small intestine.

Gee JM, Price KR, Ridout CL, Johnson IT, Fenwick GR.

Toxicol In Vitro. 1989;3(2):85-90.

 

Br J Rheumatol. 1995 Mar;34(3):270-3.

The effects of elemental diet and subsequent food reintroduction on rheumatoid arthritis.

Kavanaghi R, Workman E, Nash P, Smith M, Hazleman BL, Hunter JO.

Source

Department of Rheumatology, Addenbrooke’s Hospital, Cambridge.

 

Clin Exp Rheumatol. 1990 Sep-Oct;8(5):523-4.

Reflections on the link between intestinal permeability and inflammatory joint disease.

Mielants H.

 

Br J Dermatol. 2000 Jan;142(1):44-51.

Psoriasis patients with antibodies to gliadin can be improved by a gluten-free diet.

Michaëlsson G, Gerdén B, Hagforsen E, Nilsson B, Pihl-Lundin I, Kraaz W, Hjelmquist G, Lööf L.

Source

Departments of Dermatology and Venereology, *Clinical Immunology, Pathology and Internal Medicine, University Hospital, S-751 85 Uppsala, Sweden. gerd.michaelsson@medsci.uu.se

 

Multiple sclerosis and occult gluten sensitivity.

Pengiran Tengah CD, Lock RJ, Unsworth DJ, Wills AJ.

Neurology. 2004 Jun 22;62(12):2326-7.

 

Dietary lectins are metabolic signals for the gut and modulate immune and hormone functions.

Pusztai A.

Eur J Clin Nutr. 1993 Oct;47(10):691-9. Review.

 

Identification of intact peanut lectin in peripheral venous blood.

Wang Q, Yu LG, Campbell BJ, Milton JD, Rhodes JM.

Lancet. 1998 Dec 5;352(9143):1831-2. No abstract available.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci